Skip to main content Skip to search

NEWS

GRUZZOLINO – 18 febbraio 2019

GRUZZOLINO – 18 febbraio 2019

  • 11 febbraio 2019
  • by wp_7070266
  • Nessun commento

Lunedì 18 febbraio 2019 alle ore 17:00, in occasione del terzo anno di apertura della Biblioteca Ragazzi Novelli di Ancona, esecuzione della fiaba musicale Gruzzolino per voce recitante ed ensemble di flauti di Clara Lomabardi con Fabio Angelo Colajanni, Quartetto Image…

L’Aquila – 8 marzo 2019

L’Aquila – 8 marzo 2019

  • 3 febbraio 2019
  • by wp_7070266
  • Nessun commento

Presentazione del “Compendium Musica Flauta” di Vilma Campitelli e concerto del Quartetto Image, il prossimo 8 marzo 2019 al Conservatorio de L’Aquila, grazie alla collaborazione con il M° Paola Ciarlantini. In occasione dell’evento, prima esecuzione assoluta del brano Sensorium di Laura Pettigrew per cinque…

Recanati 13 aprile 2019

Recanati 13 aprile 2019

  • 14 gennaio 2019
  • by wp_7070266
  • Nessun commento

Recanati sarà il prossimo scenario che accoglierà la presentazione del “Compendium Musicae Flauta” ad opera di Vilma Campitelli, con concerto del Quartetto Image presso l’Auditorium del Centro Mondiale della Poesia, organizzato dal M° Paola Ciarlantini. Al concerto anche la 1° esecuzione…

Ricerca e Women Composers

Il Compendium Musicae Flauta di Vilma Campitelli è la prima opera universale sul repertorio flautistico scritto da compositrici. Esso raccoglie 2.800 nomi provenienti da 5 continenti (100 Nazioni), 15.000 titoli di composizioni e 3.360 formazioni strumentali diverse.

I brani vanno da quelli per flauto solo (ottavino, fl in sol, fl basso e fl cb) fino a formazioni cameristiche di 12 strumenti, da gruppi solistici a formazioni orchestrali, vocali e corali.

Sommario dell’opera:

  • parte prima: I. Compositrici A-Z; II; Compositrici per Nazioni;
  • parte seconda: I. Elenco delle formazioni strumentali; II. Formazioni strumentali;
  • parte terza: I. Centri di ricerca. Biblioteche, Links, Università; II. Case editrici.

Il volume è composto da pag.636.

 

The Compendium Musicae Flauta (636 pages) is the first universal book containing the repertoire for the flute by women composers. It presents 2.800 names from 5 continents (100 countries), 15.000 titles of flute works and 3.360 instrumental formations. The works range from for solo flute (piccolo, flute in G, bass flute or contrabass flute) up to those for 12 instruments and also include works with singers, choirs and orchestra.

Summary:

  • First part: I. List of women-composers A-Z; II.Composers in according to nationality;
  • Second part: Listing of instrumnetal ensembles; II. Instrumental Ensembles;
  • Third part: I. Research Centres; Libraries, Links, Universities; II. Publishing companies.

Composizioni dedicate e Registrazioni

Da sempre il Quartetto Image collabora con compositrici di tutto il mondo, per la massima diffusione e la maggior fruizione di questo repertorio, prestando la propria opera anche nell’ambito delle revisioni.

Il contributo attraverso la ricerca musicale e lo studio approfondito dei differenti repertori flautistici, ha permesso al Quartetto di costruire un sound che ha ispirato innumerevoli musicisti.

Numerose le world premier e le composizioni dedicate, così come le incisioni di brani di compositrici contemporanee e storiche.

 

Concerti ed Eventi

PROSSIMI CONCERTI

 

Il Quartetto di flauti Image è impegnato verso la ricerca del repertorio di ambito multi-culturale legato alle tradizioni dei popoli dei 5 continenti. Approfondisce e studia la musica e la cultura di altri popoli, stimola la creazione di nuovi repertori e la formulazione di nuovi programmi in ambiti tematici. Gli elementi della musica occidentale si mescolano con gli elementi della musica extraeuropea dando vita ad un linguaggio unico ed universale.

 

 

The Flute Quartet Image is engaged in the research of the repertoires from the traditions of the peoples from the five continents. It studies the music and culture of other countries, stimulates the creation of new repertoires and the formulation of new thematic programs. It combines elements from Western music with those of non-European music, creating a unique and universal language.

CHI SIAMO